fbpx

Piastrelle outdoor

6 September 2022

Le piastrelle da esterno, a differenza di quelle da interno, presentano delle caratteristiche e peculiarità indispensabili per l’uso a cui sono destinate. Queste infatti devono essere impermeabili e adattarsi a qualsiasi tipo di agente esterno e variazione di temperatura.

TIPOLOGIE DI PIASTRELLE

Esistono diverse tipologie di piastrelle da esterno che variano in base alla forma e alla dimensione.

  • Piastrelle. Sono caratterizzate da uno spessore di 1 cm e sono realizzate in gres. Questa tipologia di piastrelle è incollata al suolo tramite dei collanti, un tipo di posa che permette una grande stabilità e resistenza. Inoltre è caratterizzata da un trattamento impermeabilizzante che garantisce una grande tenuta alla piastrella.
  • Spessorato. Questa tipologia è caratterizzata dalla posa delle lastre direttamente sul suolo senza l’utilizzo di collanti. Esistono diverse tipologie di posa: su sabbia, su erba oppure su ghiaia, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere. Queste piastrelle, inoltre, sono caratterizzate da uno spessore maggiore, che va dai 2 ai 3 cm.
  • Piastrelle per rivestimento piscine. Sono caratterizzate dalla resistenza all’usura, alla perforazione, all’acqua e ai prodotti chimici. Sono realizzate in gres e sono ideali sia per il rivestimento interno sia per il bordo della piscina.

PROFILI

I profili sono utilizzati per proteggere le aree perimetrali di balconi e terrazzi data la loro continua esposizione agli agenti esterni. Questi consentono di impermeabilizzare i balconi ed evitare che con il passare del tempo l’azione delle intemperie danneggi i rivestimenti. Esistono diversi modelli di profili perimetrali per adattarli ad ogni tipo di piastrella. La forma più utilizzata è quella a L che conferisce alla zona un aspetto più moderno.

Previous post Piastrelle