fbpx

Un bagno luminoso e di design in 5 passaggi

21 March 2017

State pensando di ristrutturare la vostra sala da bagno?

Il nostro consulente d’arredo ci spiega, in 5 passaggi, come rendere il bagno un ambiente luminoso e di design:

1- UTILE… E BELLO

Aggiungi pochi oggetti scelti con gusto, che possano trasformare il tuo bagno in una stanza rilassante in grado di raccontare qualcosa sul tuo stile.
Cosa ne dici di un vaso di fiori o una pianta in un angolo luminoso? L’orchidea, fiore elegante e capace di portare una nota di colore e gentilezza, è perfetta in bagno: grazie al calore e al vapore otterrai l’effetto di una serra naturale.
Ricorda che avere uno specchio è utile per non dire indispensabile: sceglierne uno grande potrà amplificare lo spazio, strategia da considerare soprattutto se devi confrontarti con spazi ristretti. Aggiungi uno specchio più piccolo, da appendere o appoggiare su una mensola, perfetto per il make up.

2- QUALI MOBILI SCEGLIERE

Sanitari e lavabi costituiscono la scelta più importante: ricorda che i nuovi modelli grazie al design intelligente aiutano a pulire con più facilità, dunque quando prendi in considerazione un nuovo mobile evita di concentrarti solo sul lato estetico: immaginati mentre fai le pulizie e valuta oltre alla rapidità della manuntenzione, la resistenza nel tempo. Alcuni oggetti e materiali possiedono una grande attrattiva, tuttavia, una volta inseriti nel contesto di casa sono facili a deteriorarsi. Per esempio, un lavabo d’appoggio ti consente di avere un piano utile da dedicare a tutto ciò che ti serve e al tempo stesso è facile da mantenere in ordine.
Cosa ne dici del legno? Mescolare elementi moderni a mobili in vecchio stile.

3 – LA TUA BEAUTY ROUTINE

Ammettiamolo: il tempo è sempre troppo poco, avere tutto ciò che utilizzi di frequente a portata di mano è un’ottima strategia per risparmiare fatica e non avere la tentazione di lasciar perdere i piccoli riti che fanno bene a salute e umore. L’amido di riso? È ottimo sia nel bagno, sia sotto la doccia, non solo per i bambini ma anche per gli adulti: versa la polvere in un grande vaso di vetro da appoggiare su una mensola, sarà bello anche da esporre. Se ami i prodotti naturali un piano d’appoggio dove riporre vasetti e contenitori sarà utilissimo. Non dimenticare di aggiungere un mobiletto chiuso, dove posizionare detersivi, oltre a prodotti che è bene conservare lontano dalla luce.

4 – QUALITÀ, RESISTENZA, ERGONOMIA

Verde, blu e sfumature in grado di ricordare l’acqua, ma anche tonalità accese come il fucsia o il giallo: puoi dipingere una parete, il contrasto creerà un piacevole effetto cromatico. Anche nel caso della rubinetteria ricorda che il design non è solo questione di stile: verifica sempre facilità nelle pulizie, affidabilità dei materiali e della casa produttrice, resistenza nel tempo. Ricorda che investire un budget in un prodotto di qualità più alta, a lungo termine fa risparmiare perché tenderà a durare di più. Il miscelatore monocomando è certamente la scelta più comoda, poiché ti permette di azionare con facilità l’acqua senza dover miscelare: se lo scegli munito di doccia-estraibile all’occorrenza potrai utilizzarlo per le pulizie o i bambini permettendo una mobilità assoluta al getto.

5 – EFFETTO SPA

Il bagno è un rifugio relax: trattati come in una piccola spa casalinga. Sfrutta la verticalità per un mobile a vista composto da qualche ripiano o una mensola dove lasciare gli asciugamani piegati, pronti all’uso. Puoi adibire un grande cesto di vimini per i panni sporchi e, se lo desideri, aggiungere un cesto più piccolo per il bucato di intimo e bambini. L’idea alternativa? Una vecchia scala in legno sarà deliziosa e comodissima per appoggiare gli asciugamani. Inoltre potrai facilmente spostarla a seconda delle necessità o del momento.